La prima volta di Blu | inguineMAH!gazine #1

Spegni – spegni – ti prego!!
È scritto accanto ad un graffito sul ponte di via Stalingrado. Qualcuno con le mani in testa che grida “spegni-spegni” sui muri di una delle principali vie d’ingresso nel cuore di Bologna. Quel “pezzo” era troppo diverso da quanto visto prima. Da quanto visto lí come altrove. Era la rappresentazione di un delirio fatta con uno stile forte, riconoscibile. Tanto agli occhi miei quanto a quelli di un bambino. È già una questione di stile! L’autore si firma Blù. Era la prima volta che vedevo un pezzo di Blù. Ho fatto presente il fatto a qualcuno. Qualcuno l’aveva già visto. Altri mi hanno indicato degli altri pezzi suoi in città.

Una volta ero in una piazza dove ci sono sette chiese.
Era il concentramento finale di una manifestazione. Un ragazzo arrampicato su una scala appoggiata ad un pannello grande dieci volte il ragazzo stesso, dipinge qualcosa con uno con uno stile forte, riconoscibile. Faccio uno più uno. Era la prima volta che vedevo Blù. Lo inchiodo con la scusa di inguine.net, lui si lascia inchiodare. Dice che di computer non ne capisce molto. Dopo un paio di giorni mi manda un’animazione fatta in flash. Quella roba rimane come cover del sito per un paio di mesi. Era la prima volta che faceva qualcosa in flash. Ormai siamo amici. Lo chiamo Nico. Forse un po’ me ne vanto pure. Me na accorgo magari quando passo con qualcuno accanto ad suo pezzo e dico “lo vedi quello? Lo ha fatto un mio amico…”

Decidiamo di fare il magazine. Blù deve starci dentro. Ovvio. Lui è un po’ perplesso.
Non ha mai fatto niente su carta “…cioè si, ho fatto solo dei bozzetti per i graffiti…” ma non dei lavori su carta. Quasi paradossale. Si convince poi da solo. Fa finta di chiedermi dei consigli faccio finta di darglieli.
Ma non ce n’è bisogno.
Si limita da solo nello spazio di un foglio di carta.
Sviluppa da solo un suo senso di narrazione.
La prima volta di Blù “a fumetti”.
Prezioso.

| paper resistance |

Tag:, , , , , , , , , , ,